Come essere un buon antenato

Un antidoto al pensiero a breve termine

Viviamo in un’epoca dominata dalla tirannia dell’istante. Tutto – dalle reti di comunicazioni alla finanza ad alta velocità, dai cicli politici sempre più ravvicinati alle tecnologie per comprimere spazi e tempi – sembra correre per farci dimenticare che le nostre azioni hanno conseguenze che possono durare per centinaia di anni. 

Questa ossessione per l’immediatezza rischia però di costare cara a noi e ai nostri discendenti, visto che è alla radice delle grandi crisi della nostra era, quella ambientale e quelle sociali ed economiche. 

Eppure, gli esseri umani hanno sempre saputo guardare oltre l’orizzonte temporale più ravvicinato, immaginando e pianificando le conseguenze delle proprie azioni per i secoli a venire

Attingendo da tradizioni dell’antichità e da esperienze di innovazione radicale in tutto il mondo, Krznaric racconta com’è possibile riacquisire e rafforzare questa capacità di immaginare il futuro e reinventare la democrazia, la cultura e l’economia. E creare così un mondo migliore per le generazioni che verranno.

Prefazione


PARTE PRIMA

Il tiro alla fune per il tempo

1. Come possiamo essere buoni antenati?

2.Il marshmallow e la ghianda 
Dentro i nostri cervelli logorati dal tempo

PARTE SECONDA
Sei modi per pensare a lungo termine

3. L’umiltà nei confronti del tempo profondo
L’umanitàL’umanità come un battito di ciglia nella storia cosmica

4. La mentalità del lascito
Cosa possiamo fare per essere ricordati bene?

5. Giustizia intergenerazionale
Perché rispettare la settima generazione

6. Il pensiero delle cattedrali
L’arte di pianificare nel futuro remoto

7. Previsioni olistiche
Percorsi a lungo termine per la civiltà

8. Obiettivo trascendente
Una stella polare a guida dell’umanità

PARTE TERZA
Dare vita alla ribellione del tempo

9. Democrazia profonda
Esiste un antidoto contro la miopia politica?

10. Civiltà ecologica
Dal capitalismo speculativo all’economia rigenerativa

11. Evoluzione culturale
Storytelling, design e l’ascesa dei futuri virtuali

12. Il cammino del buon antenato

Appendice
L’Indice di solidarietà intergenerazionale

Ringraziamenti

Elenco delle illustrazioni

Note

Uscita:
ISBN:9788866273424
Pagine:328
Formato:13,7X20,5
Stato:pubblicato

Prezzo: 22 €

Versione digitale disponibile presso:
Obiettivi di Sviluppo Sostenibile:

Un libro pieno di rivelazioni per tutti coloro che hanno a cuore la propria eredità nel mondo. Questo è il libro che i figli dei nostri figli ci ringrazieranno di aver letto.

The Edge, U2


Un libro brillante che sostiene il pensiero a lungo termine che potrebbe portarci fuori dai nostri molteplici disastri.

George Monbiot, autore di Riprendere il controllo


Le filosofie individualiste del secolo scorso hanno generato enormi concentrazioni di ricchezza, ma allo stesso tempo ci hanno messo sulla strada del collasso sociale, politico e ambientale. Questo libro lungimirante e stimolante suggerisce una visione diversa di chi sono gli esseri umani e di cosa apprezzano veramente, e una serie di modi per uscire da quella strada letale. Una lettura obbligata per chiunque stia cercando la buona notizia.

Brian Eno 


Roman Krznaric chiede un riorientamento verso il futuro, non per avvantaggiare noi (come è tipicamente il tono del libro pop-futurista), ma per avvantaggiare i nostri discendenti lontani.

Samantha Culp, The Atlantic 


Ricco di idee su come affrontare il nostro patologico breve termine. Come scrive Krznaric, essere un buon samaritano non basta più. Il 21° secolo ci richiede di diventare buoni antenati.

Diego Arguedas Ortiz, MIT Technology Review 

Roman Krznaric

Roman Krznaric è Ricercatore Senior presso il Centre for Eudaimonia and Human Flourishing dell'Università di Oxford. Lo storico periodico The Observer lo ha definito uno dei più importanti filosofi britannici del nostro tempo. È sposato con Kate Raworth, economista e autrice de L’economia della ciambella (Edizioni Ambiente), è membro del Club di...

Potrebbe interessarti anche