Capitalismo naturale

La prossima rivoluzione industriale

, ,

Capitalismo naturale, pubblicato per la prima volta nel 1999 – qui presentato con una nuova introduzione degli autori che fa il punto su quanto è successo da allora – è uno dei testi che hanno ispirato la Green Economy. Il capitalismo naturale è infatti profondamente diverso da quello tradizionale. Quest’ultimo ha sempre trascurato il valore monetario delle risorse naturali e dei servizi forniti dagli ecosistemi, senza i quali, oltre che la vita stessa, non sarebbe possibile alcuna attività economica. Il capitalismo naturale, al contrario, contabilizza le risorse e punta all’efficienza per riuscire a produrre di più con meno, ridisegna le logiche industriali sulla base di un modello che esclude gli sprechi e la produzione di rifiuti, e investe nella protezione e nell’espansione del capitale naturale esistente. Il volume, ricco di esempi e aneddoti, lascia ogni lettore con la speranza che lo storico contrasto tra business e ambiente possa giungere a una pacifica e costruttiva conclusione.

Uscita:
ISBN:9788866270171
Pagine:316
Formato:15x23
Stato:pubblicato

Prezzo: 25 €

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile:
Paul Hawken

È ecologista, imprenditore e giornalista. Dall’età di vent’anni ha dedicato la sua vita alla sostenibilità e a cambiare il rapporto tra business e ambiente. È autore di numerose pubblicazioni in cui si analizzano le prospettive di un’economia che fondi il proprio modo di operare sulla consapevolezza ecologica.

L. Hunter Lovins

Con Amory Lovins è fondatore del Rocky Mountain Institute, celebre organismo indipendente di ricerca sui temi della politica delle risorse, consulente di decine di aziende oltre che “incubatrice” di iniziative imprenditoriali innovative e tecnologicamente avanzate. Le proposte nel campo dell’efficienza delle risorse messe a punto dai ricercatori del RMI hanno ricevuto diversi...

Amory B. Lovins

Nato a Washington nel 1947, ha studiato a Harvard e Oxford e ha pubblicato 30 libri e più di 450 paper. È unanimemente riconosciuto come uno dei massimi esperti mondiali nel settore dell’efficienza e delle politiche energetiche. Nel 1982 è stato tra i fondatori del Rocky Mountain Institute, un centro di ricerca...

Potrebbe interessarti anche